Chiosco sul lungomare, “è abusivo e senza autorizzazioni”: Comune emette ordinanza

 
0
Il chiosco era rispuntato in estate

Gela. Il fatto che fosse riapparso, dopo alcuni anni, ha innescato una sorta di dibattito pubblico sul decoro urbano in città e soprattutto sulla tutela di aree, considerate di pregio anche da un punto di vista paesaggistico. Il chiosco collocato sul lungomare è “un illecito edilizio”. A queste conclusioni sono arrivati i tecnici del settore urbanistica e territorio del municipio, con la firma del dirigente Orazio Marino. Era stato ricollocato, nel cuore del lungomare riqualificato, a poca distanza dall’installazione dell’artista Leonardo Cumbo, donata al Comune dall’imprenditore antiracket Nino Miceli. Gli agenti della municipale hanno effettuato i rilievi e dal settore urbanistica è partita l’ordinanza che ha imposto ai titolari di provvedere alla rimozione. E’ comunque stato avviato un procedimento amministrativo.

In base all’ordinanza, sarebbe stato posizionato “in assenza dei necessari titoli abilitativi rilasciati dal Comune e di eventuali altri titoli abilitativi rilasciati da altri enti pubblici”. Qualora non venissero rispettate le determinazioni arrivate dal municipio, i titolari sarebbero costretti a pagare una sanzione non inferiore ai 10 mila euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here