“Non si può sempre mortificare territorio”, attivo Femca: “Costa firmi proroga Via”

 
0
Emiliani e Gallo hanno preso parte all'attivo

Gela. “Non è più possibile che questo territorio debba sempre essere mortificato”. I sindacalisti della Femca Cisl lo hanno ribadito nel corso dell’attivo, organizzato all’indomani del consiglio di fabbrica delle società Eni che ha decretato la manifestazione del prossimo 11 dicembre, a Roma. Nella capitale, davanti al Ministero dell’ambiente, si chiederà che venga sbloccata la proroga Via, necessaria ai cantieri della base gas di Eni, un progetto da circa ottocento milioni di euro, che però rimane appeso al filo di provvedimenti che non arrivano. “Chiediamo al ministro Sergio Costa di firmare – dice il segretario provinciale Francesco Emiliani – non si attacchi a cavilli che non esistono”. I vertici della Femca Cisl, dal segretario nazionale Sebastiano Tripoli a quello regionale Franco Parisi, sono tutti d’accordo sul fatto che il territorio non possa perdere un investimento come quello che rientra nel programma “Argo-Cassiopea”. Un concetto che è stato espresso in maniera molto forte, anche dal segretario confederale della Cisl Emanuele Gallo.

“In altre aree della penisola – concludono – le autorizzazioni vengono rilasciate, favorendo gli investimenti sicuri, come quello già messo in campo da Eni. Qui, invece, bisogna sempre lottare e protestare per qualsiasi autorizzazione”. Sindacalisti e rsu della Femca, se non dovesse arrivare lo sblocco della proroga, sono pronti ad azioni eclatanti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here