Passeggiate e assembramenti, social infuriati: “zero controlli e caos in via Mare”

 
5
Ieri assembramenti per l'intera giornata sul lungomare

Gela. C’è chi decide di limitare al minimo spostamenti e incontri anche con familiari e chi fa finta che il Covid non esistesse. E la città si divide anche sui comportamenti tenuti soprattutto all’aperto. La nostra redazione è stata invasa di foto di cittadini che segnalano la presenza di assembramenti al Lungomare, sia sabato sera che questa mattina.

Noi abbiamo voluto verificare di persona, e complice la bella giornata di sole, in effetti su tutto il Lungomare erano centinaia le persone a passeggio ed anche in spiaggia, con tanto di cagnolini e bambini. Qualche temerario ha anche fatto il bagno ma a debita distanza da altre persone.

C’è chi faceva jogging con la mascherina e chi prendeva il caffè con gli amici. Soprattutto la zona del nuovo lungomare è apparsa senza controllo. Tanti piccoli assembramenti e soprattutto capannelli di giovani a gruppi di 4-5 senza mascherina. Un atteggiamento quasi sprezzante nei confronti di chi invece rispetta le regole.

Il problema sono però i controlli. Totalmente assenti. Nessun vigile urbano. Le forze dell’ordine fanno posti di blocco ed agiscono soprattutto nelle ore serali. Ieri sera sono state elevate decine di sanzioni da parte di carabinieri e polizia. Le multe più frequenti sono il mancato uso della mascherina (280 euro), meno per gli assembramenti (328 euro la sanzione prevista), e per l’orario oltre le 22 senza una valida giustificazione (500 euro).

 

5 Commenti

  1. Chi deve controllare sono i Vigili Urbani, mai pervenuti nella nostra città. Non esistono….. Ma pagati con le casse comunali…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here