Renziani partono forte, ieri in città incontro Ventura-Sammartino-Sudano: Italia Viva guarda ai pro-Greco?

 
1
Ventura ha avuto una lunga riunione con Sammartino e Sudano

Gela. I renziani sembrano convinti che in città ci possa essere terreno politico molto fertile per mettere radici. Italia Viva si organizza, anche se senza troppi clamori. Ieri, pezzi da novanta del partito di Renzi sono stati in città. Inevitabile l’incontro, nel suo studio professionale, con l’ex consigliere comunale Giuseppe Ventura. L’avvocato si è intrattenuto per diverse ore con il deputato regionale Luca Sammartino e con la senatrice Valeria Sudano. “Niente di ufficiale – dice – solo un incontro per iniziare a mettere le basi del partito in città. Non mi sbilancio, ma noto fermento ed entusiasmo”. L’ex dem, qualche settimana fa, ha ricevuto l’incarico di responsabile territoriale. Ha risposto alla chiamata di Sammartino (i due sono legati da stretti rapporti politici ma anche di amicizia), che l’ha voluto in questa fase di avviamento dell’esperienza renziana. Del resto, l’ex assessore, già quando militava nel Pd, scelse di seguire la corrente della Leopolda, inaugurata dall’ex premier. “Sono molto contento – dice pur sapendo di non poter andare oltre con le dichiarazioni ufficiali – ci saranno belle sorprese. Il mio obiettivo è mettere insieme persone che mai avrebbero pensato di poter condividere lo stesso percorso politico”. Le prime adesioni di spessore sarebbero già in fase di definizione. Sammartino e Sudano si sono impegnati a visite mensili in città, soprattutto in questa fase. Ad aprile, dovrebbe tenersi la prima assemblea provinciale, che probabilmente verrà organizzata in città, e non si esclude neanche l’ipotesi di una successiva visita istituzionale del ministro Teresa Bellanova. Ventura, che arriva dall’esperienza di Sicilia Futura, ha condiviso quel percorso con l’attuale assessore della giunta Greco, la new entry Cristian Malluzzo, da poco nominato a Palazzo di Città. Non è un mistero che in campagna elettorale Ventura e i futuristi abbiano sostenuto la candidatura di Greco e da quello stesso gruppo arriva uno dei riferimenti politici principali del sindaco, il consigliere Giuseppe Morselli.

Italia Viva potrebbe esordire con il botto, addirittura già con rappresentati ufficiali in maggioranza, anche se è ancora prematuro. Il deputato regionale e il senatore, dopo le riunioni politiche, pare abbiano cenato in città insieme a qualche esponente locale del nucleo in costruzione. C’erano anche altri esponenti di maggioranza, come il consigliere Diego Iaglietti e l’amministratore della Ghelas Francesco Trainito. “Siamo amici di vecchia data – dice l’imprenditore – a livello universitario Diego Iaglietti e Valeria Sudano sono stati spesso candidati insieme e abbiamo condiviso l’esperienza di Articolo 4. C’è vera amicizia. Per noi, si è trattato solo di una cena tra amici”.

1 commento

  1. Sinceramente ho delle serie difficoltà a capire tale torbida figura.
    Dopo aver perso la credibilità politica, essere precipitato e fatto precipitare in uno spazio vuoto idee e speranze di persone valenti e virtuose, parla ancora di obiettivi? Tale iniziativa o macchinazione, meglio nota come RIESUMAZIONE, credo si possa accostare solo alla frustrazione per la sensazione di desolazione provata nell’essere null’altro che un predicatore del nulla.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here