Ricorso contro l’esito elettorale, Di Stefano esce allo scoperto: “Ci difenderemo…poi pronte querele”

 
6
Il vice di Greco annuncia che il suo gruppo si costituirà per controbattere al ricorso del centrodestra

Gela. Lo scontro elettorale trasloca tra le aule di tribunale. Il gruppo di centrodestra “fedele” allo sconfitto Giuseppe Spata ha annunciato di aver depositato il ricorso che disconosce l’esito delle urne. Il drappello d’opposizione è convinto che almeno quattro “civiche” che hanno contribuito a portare in municipio il sindaco Lucio Greco non avrebbero neanche potuto partecipare alla competizione, perché irregolari. Sarebbero state sottoscritte dagli elettori, ma senza l’indicazione dei ventiquattro candidati. Il primo cittadino, almeno in questa fase, ha fatto trasparire sicurezza, quasi snobbando le scelte dei rivali. Una strategia politica che mira a non dare troppa importanza al ricorso. Greco, comunque, seguirà passo dopo passo l’intera vicenda e, salvo clamorose sorprese, si costituirà nel giudizio amministrativo. Nelle ultime ore, si è invece sbilanciato il suo vice Terenziano Di Stefano. Il leader di “Una Buona Idea” l’ha scritto pure sui social network, rivolgendosi ai sostenitori. “A tutti i sottoscrittori, gli elettori e simpatizzanti di Una Buona Idea – si legge sulla sua pagina personale facebook – volevamo informarvi che ci difenderemo davanti al Tar, senza risparmio alcuno, abbiamo oltre 400 persone pronte a testimoniare. Lo dobbiamo a Voi e soprattutto a Gela”. La mossa del centrodestra non gli è piaciuta e il numero due della giunta non fa nulla per nasconderlo, anzi richiama il precedente della Corte dei Conti (fu l’unico consigliere comunale dell’era Fasulo ad andare in giudizio per opporsi alle contestazioni che gli muovevano i giudici contabili su presunti ritardi nell’approvazione di atti finanziari e ottenne un doppio verdetto favorevole).

“Le aule di tribunale non ci spaventano “Corte dei Conti docet” – ha aggiunto nel post pubblicato – inoltre sono già pronte querele con richiesta di risarcimento danni per accusa ingiusta”. Anche qualora l’esito del ricorso dovese dar ragione alla giunta Greco, l’assessore di “Una Buona Idea” chiederà che vengano accertate eventuali responsabilità penali degli avversari, con tanto di richiesta di risarcimento. La tensione sale e siamo solo all’inizio.

6 Commenti

  1. Lasciateli lavorare, basta con ricorso e veleni. Ricorrenti vi rendete conto che si sta facendo solo danno alla città? Pseudo CDX cercate di essere realisti e accettate la sconfitta anzi, fate opposizione costruttiva e basta. Questo vogliono i GELESI.

  2. Finalmente la politica di sempre ha aperto la finestra. Ad un ricorso proposto da chi ritiene di essere leso, si risponde con la costituzione in difesa e non con una pubblica minaccia. Per Gela ed i gelesi non cambia nulla. L’invito è di continuare ad amministrare e non cercare di mascherare eventuali difficoltà.

  3. È ovvio che dietro il bamboccio Spata ci sia chi da anni distrugge il paese… Pino Federico… Non può stare senza comandare e fare danni eh? Lasci lavorare la nuova giunta e vergognatevi

  4. Mi dispiace , ho votato x spata , ma ora visto il comportamento e la perdita di tempo che sta generando al paese già devastato….devo dire che mi sono cadute le braccia….
    Qualcuno diceva.. che chiunque sale pensa solo alla poltrona , non volevo crederci ma alla fine viene da pensarlo e i fatti lo dimostrano .
    Se a votare sono andati il 40% dei gelesi
    Posso assicurarvi che per le prossime votazioni mi aggiungerò a loro .
    Questo paese non potrà mai cambiare
    Dx e sx siete tutti uguali

  5. Concordo con Liborio
    Mi unisco in pieno
    Anche ho votato spata, ma desso mi sono ricreduto .

    Continuate a perdere tempo…tanto la citta va a rotoli
    È sgradevole vedere in continuazione lotte e nessun fatto

  6. Seco do me questa giunta va lasciata lavorare perché ha vinto……… Siamo tutti consapevoli che mancano troppe competenze all interno di questa giunta e troppi assessorati sono stati dati no. Per merito personale me per ringraziare i vari partiti della coalizione finta civica, ma ormai è tardi ed è inutile perdere tempo con i ricorsi , se sono stati commessi degli errori nella presentazione delle liste lo hanno fatto per raggirare i gelesi e no. Presentare i soliti noti ma c’è cmq stato un ballottaggio che ha visto trionfare Greco e va rispettata la volontà di quei pochi elettori(i fedelissimi della politica) e si deve cercare di fare opposizione costruttiva facendo capire ai Gelesi di aver scelto il sindaco sbagliato,(secondo l opposizione ovviamente). Starà poi alla giunta stesso dimostrare il contrario e lavorare per dare ui Gelesi una città normale e Pulita. P. S si aspetta ancora la famosa pulizia straordinaria da avviare immediatamente non appena verrò eletto…………..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here