Scontro Rsu-Enimed, i chimici vogliono chiarimenti dall’azienda: “Serve un incontro”

 
1
I segretari Castania, Emiliani e Catania

Gela. I lavoratori di Enimed sono ai ferri corti con i manager dell’azienda. Una rottura nei rapporti testimoniata da quanto emerso durante l’ultima assemblea convocata dalla Rsu. Non ci sono certezze sulla produzione nel sito locale né sui tempi dei cantieri per la base a terra destinata al gas. I dipendenti del gruppo, inoltre, contestano le scelte manageriali sul versante della gestione del personale e adesso pure davanti al sistema di security che mirerebbe ad un controllo quasi totale sui lavoratori. Una serie di punti interrogativi che probabilmente saranno al centro di un nuovo confronto tra sindacati e manager. Le segreterie provinciali dei chimici di Filctem, Femca e Uiltec entro i prossimi giorni chiederanno un incontro all’amministratore delegato. “Quanto segnalato dalla Rsu è grave e va approfondito – dice il segretario provinciale della Uiltec Maurizio Castania – sicuramente, chiederemo un confronto diretto all’azienda per verificare tutti questi aspetti”.

Una linea comune che viene condivisa dagli altri segretari Francesco Emiliani e Gaetano Catania. A conclusione dell’assemblea tenutasi la scorsa settimana, i dipendenti hanno dato mandato ai rappresentanti sindacali e alle segreterie per avviare una fase di mobilitazione anche alla Regione, chiedendo la riattivazione di un tavolo ministeriale sul rispetto del protocollo d’intesa di quattro anni fa.

1 commento

  1. I dipendenti hanno dato mandato ai rappresentanti sindacali e alle segreterie per avviare una fase di mobilitazione anche alla Regione, ahahahahahahahaha ancora dietro a quei soggetti andate, vi ricordo che loro anno firmato l’accordo per farvi trasferire a tutti fuori, segnalazioni, mandati, riunioni, assemblee, per realizzare un progetto non ci vogliono 4 anni, possibbile che non riuscite a capirlo, questi sanno prendere sono in giro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here