Siragusa: “FI contro Asp ma a Palermo difende il manager, Greco decida con chi stare”

 
0
Siragusa attacca Forza Italia e chiede a Greco di prendere una posizione politica ferma

Gela. Il sindaco Lucio Greco deve uscire dall’ambiguità politica e “decidere con chi stare”. Il segretario cittadino del Pd Guido Siragusa ancora una volta vede in Forza Italia uno dei problemi politici principali che pesano sulle sorti dell’amministrazione comunale e sulla gestione della sanità locale. I forzisti si starebbero infrangendo contro lo scoglio dell’incoerenza. “Quando la smetteranno l’onorevole Mancuso  e l’assessore Gnoffo  di recitare due parti in commedia? Quando si parla di salute e quindi di sanità, pretendere schiettezza e coerenza è il minimo sindacale da parte chi amministra o  ricopre incarichi di rappresentanza prestigiosi. Da quattro anni il governo Musumeci, rappresentato “brillantemente” in provincia di Caltanissetta dall’onorevole Mancuso, ha sistematicamente indebolito il sistema sanitario nel sud della provincia. Tra le tante cose promesse e non fatte, il mancato  potenziamento della senologia, come reparto del nosocomio gelese, è lo specchio  di quanto bene si voglia alla città.  In questi giorni – dice Siragusa – il grido di allarme è partito dalle tante  donne, non solo da quelle che  hanno bisogno di cura e assistenza e vedono nell’unità  ospedaliera di senologia una valida  risposta alle loro esigenze. Purtroppo, invece  di dare delle risposte serie e concrete,  si  assiste ad un continua   sceneggiata  degna del migliore Totò. A Palermo, con il governo regionale e quindi a tutela del manager Asp di Caltanissetta che tanti danni sta facendo alla sanità della nostra citta, e a livello locale a fianco di chi  giustamente manifesta preoccupazione”.

Un controsenso politico, che secondo il segretario dem travolge anche il sindaco, che dovrebbe prendere una posizione ferma. “Sicuramente la città non ha bisogno di politici specializzati nel dire di volere risolvere problemi  da loro stessi   creati , ma di  rappresentanti del governo locale che  si assumano le loro responsabilità. E’ facile  – dice ancora il segretario dem –  criticare Asp e il suo manager,  e quindi le politiche sanitarie locali, come nel caso della gestione Covid, e poi avere in giunta un partito che tutela e difende  sia il governo regionale  che il manager Caltagirone. Chiediamo al sindaco che una volta per tutte decida con chi stare. Il Partito Democratico rimarrà vigile, soprattutto nel denunciare  tentativi di strumentalizzazione come quelli messi in atto dalla Gnoffo e da Mancuso, attivando la propria rappresentanza parlamentare per avviare un’azione  politica nei confronti di Asp,  sicuramente  discreta  ed incisiva”. I vertici locali del Pd respingono anche le pesanti accuse forziste, avanzate dal capogruppo in consiglio comunale Luigi Di Dio. “Il Pd ha distrutto la sanità locale con il governo regionale Crocetta? Parlare di Pd dopo quattro  anni di governo Musumeci  è  fuorviante – conclude Siragusa – mi dispiace per Forza Italia ma se pensa  di  scaricare le proprie responsabilità  parlando del passato remoto è messa male. Si parla di malasanità dimenticando due governi, quello di Cuffaro  e quello di Lombardo, dei quali Forza Italia  era parte integrante”. Lo scontro a distanza tra gli ex alleati nella giunta Greco prosegue e sulla sanità si gioca una partita, anche politica, forse fondamentale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here