Tempi lunghi per la terapia intensiva, Una Buona Idea: “Caltagirone spieghi alla città”

 
0
Sincero parla di un "problema politico" nella maggioranza

Gela. “Il manager Asp Alessandro Caltagirone adesso dovrebbe spiegare le ragioni di tutti questi ritardi nell’iter della terapia intensiva, finanziata da Eni”. Il gruppo consiliare di “Una Buona Idea”, dopo quanto riportato da questa testata, chiede spiegazioni ai vertici dell’Azienda sanitaria. Del progetto della terapia intensiva si parla ormai da un anno e i manager Asp hanno più volte preannunciato l’avvio dei lavori. In realtà, l’intesa vera e propria è stata firmata ad inizio aprile e la presa d’atto da parte di Asp è arrivata con un provvedimento degli scorsi giorni. “Agli inizi di febbraio di quest’anno il gruppo “Una Buona Idea” ha denunciato la situazione di stallo dell’iter procedurale, vista l’importanza ma soprattutto l’urgenza della realizzazione dell’opera. A seguito di ciò, pubblicamente il manager Caltagirone aveva rassicurato la città circa un immediato inizio dei lavori. Ebbene – dicono i consiglieri Davide Sincero e Rosario Faraci – oggi, a distanza di tre mesi, veniamo a sapere che solo ad inizio aprile è arrivata la firma vera e propria dell’intesa e che lo stesso management ne ha preso atto solo adesso. È chiaro che i tempi della reale realizzazione sono difficilmente calcolabili. A questo punto vorremmo capire il perché di questo ritardo, ma soprattutto come mai quella che è sicuramente una grande necessità nonché un’opportunità per la città trova tutti questi ostacoli. Chiediamo all’ingegnere Caltagirone un chiarimento e delle risposte che siano questa volta definitive”. I civici di “Una Buona Idea” sono tra i consiglieri pronti a sostenere la richiesta di un monotematico, per valutare in aula l’intera gestione dell’emergenza sanitaria da parte di Asp.

I civici di “Una Buona Idea” sono tra i consiglieri pronti a sostenere la richiesta di un monotematico, per valutare in aula l’intera gestione dell’emergenza sanitaria da parte di Asp. Sulla richiesta ha iniziato a lavorare la grillina Virginia Farruggia e una parte della maggioranza sembra pronta a sostenere comunque un’iniziativa che possa portare i manager Asp a riferire in aula, così da avere un confronto con il civico consesso, a partire dalla situazione delle scuole e adesso verificando anche quello che sta accadendo per la terapia intensiva.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here