Commercio in crisi, “emergenza pesa su esercenti locali”: Ruvio, “acquistate in città”

 
2
Ruvio lancia l'appello ad acquistare "vicino"

Gela. L’appello è rivolto a tutti, nell’imminenza delle festività natalizie. L’emergenza sanitaria in atto sta colpendo pesantemente tante attività commerciali cittadine. Il presidente della sezione provinciale di “Casartigiani del Golfo” Antonio Ruvio, specialmente nell’anno funestato dal Covid, ritiene fondamentale “acquistare vicino”. “Le nuove misure restrittive rischiano di produrre un danno aggiuntivo alle attività di prossimità. Le persone sono invitate a ridurre al minimo gli spostamenti e ciò produce una quasi automatica tendenza ad acquistare on line dai grandi player mondiali che sollecitano ad anticipare anche gli acquisti natalizi. Noi vi chiediamo di comprare vicino – dice Ruvio – ne va della sopravvivenza di tante attività commerciali e artigianali, del futuro di tanti uomini e tante donne che ogni giorno vi accolgono, vi sorridono, vi chiedono come state e che, con il loro lavoro, mantengono viva la nostra città”.

Il declino degli operatori locali, secondo Ruvio, non potrà che incidere sulla tenuta sociale ed economica della città. “Pensate cosa sarebbero questi luoghi senza negozi di generi alimentari, abbigliamento, scarpe, senza pasticcerie, cioccolaterie, senza mercati, senza librerie, senza bar, ristoranti – aggiunge – senza i negozi dove abitualmente si facevano acquisti prima della pandemia”.

2 Commenti

  1. io compro dove mi conviene e se ho risparmio online compro online….i negozianti gelesi negli anni si sono divertiti a gonfiare i prezzi….non sono mai stati rispettosi del gelese…e ora vogliono che l gelese vada da loro a spendere?!

  2. Si si , ricordo che con la chiusura della raffineria quando i dipendenti Eni e indotto erano per strada per protestare, tutti questi commercianti si strappavano i capelli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here