Sudelettra conferma i dieci licenziamenti, i sindacati dei metalmeccanici rompono la trattativa

 
1

Gela. I vertici di Sudelettra non ritireranno i licenziamenti decisi. L’hanno confermato, anche questa mattina, all’ufficio provinciale del lavoro di Caltanissetta. Quindi, non ci sono spiragli di intesa tra il gruppo elettrostrumentale e i metalmeccanici di Fiom, Fim e Uilm, che hanno da subito contestato i dieci tagli annunciati dalla proprietà di un’azienda, che da anni ormai opera nell’indotto della fabbrica Eni. I segretari provinciali Orazio Gauci, Angelo Sardella e Nicola Calabrese ritengono del tutto infondata la scelta di ridurre il personale, già in numero decisamente inferiore rispetto al passato.

Sudelettra ha acquisito appalti nei lavori per la nuova green refinery, ma ha ugualmente avviato la procedura di licenziamento per dieci lavoratori, escludendo pure il ricorso agli ammortizzatori sociali. Una mossa che non trova seguito dai sindacati che hanno rotto qualsiasi trattativa e potrebbero chiedere l’intervento della prefettura.

1 commento

  1. Avanti i prossimi licenziamenti, tra un po neanche notizia faranno tutti questi licenziamenti e fallimenti di aziende , Grazie Rosario e grazie a tutti gli altri, saluti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here