Collegio dei Revisori scaduto, pubblicato il nuovo bando

 
0

Gela. L’Amministrazione comunale ha pubblicato un avviso per la nomina del Collegio dei revisori dei Conti per il triennio 2015-2018.

Il provvedimento richiama le ultime deliberazioni del consiglio comunale in tema di revisori dei Conti e la normativa che disciplina la nomina e le mansioni dei componenti di questo importante organismo di controllo.

Il mandato degli attuali componenti è infatti scaduto il 19 settembre scorso.

Pertanto il Consiglio Comunale dovrà pertanto procedere, con apposita deliberazione, alla nomina dei nuovi Revisori dei Conti, tra coloro i quali manifestino la disponibilità e dimostrino di possedere i requisiti di legge, ovvero, essere iscritti nell’elenco unico dei Dottori commercialisti ed Esperti contabili (sezione A, Albo unico) nel Registro dei Revisori Contabili, fermo restando per l’Ordinamento giuridico siciliano, il requisito obbligatorio previsto dall’articolo 9 della Legge regionale 15/1993 (iscrizione registro dei Revisori contabili istituito con decreto legislativo 88/1992).

L’amministrazione comunale invita pertanto i professionisti interessati a presentare istanza, in carta semplice, entro e non oltre le ore 11.30 del 9 ottobre 2015.

Le domande, indirizzate al Comune di Gela – settore Affari generali- piazza San Francesco, 1 – 93012 Gela – potranno essere inviate nelle seguenti modalità:

  • in busta chiusa a mezzo raccomandata postale da far pervenire entro il termine previsto;
  • in busta chiusa mediante consegna all’Ufficio protocollo del Comune;
  • in busta chiusa a mezzo corriere.

È altresì possibile inviare l’istanza tramite posta certificata al seguente indirizzo:

[email protected]it

Non sono ammesse altre modalità di trasmissione.

La domanda dovrà essere corredata da:

  • Certificato di iscrizione;
  • Copia documento di riconoscimento in corso di validità;
  • Curriculum vitae;
  • Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà nella quale risulti l’assenza di condizioni di incompatibilità e ineleggibilità di cui all’articolo 236 del dpr 267/2000, il rispetto dei limiti di cui all’articolo 238 del decreto legislativo 267/2000, l’accettazione della carica in caso di nomina, l’accettazione del compenso che verrà fissato nella deliberazione di nomina, l’elenco dei comuni presso i quali, eventualmente è stata svolta la funzione di revisore dei conti, la dichiarazione attestante il consenso al trattamento dei dati personali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here