“Troppi mestieranti della politica”, Alario: “Protocollo di intesa fino ad oggi disatteso”

 
0
Alario ha incontrato il sindaco Conti

Gela. Troppi ritardi e impegni disattesi, anche il segretario confederale dell’Ugl Andrea Alario si schiera sul fronte di chi non sta condividendo le mosse della politica e delle istituzioni, intorno alla vicenda degli investimenti di Eni. A rschio, c’è soprattutto la base gas, ovvero la parte di consistente degli investimenti programmati con il protocollo di intesa di cinque anni fa. Alario ha firmato l’appello rivolto al governo e condiviso dall’amministrazione comunale. “L’Ugl dice basta a questo teatrino, messo in campo da attori politici a cui poco importa dello sviluppo del territorio – dice – ma che pensano solamente al gioco dello scaricabarile. Come fatto in passato, ci tocca come sindacato assumerci le nostre responsabilità, scendere in campo e sostituirci a questi mestieranti della politica che dimostrano di non avere né la competenza né il senso di attaccamento al territorio che dovrebbe essere insito nel loro ruolo”.

Il segretario Ugl ricorda le perplessità fatte emergere dal sindacato, già all’epoca della firma del protocollo di intesa. “Noi vogliamo instaurare una cooperazione con tutti gli attori interessati, secondo i ruoli ricoperti all’epoca, perché crediamo fermamente che una firma su un documento non è una mera sottoscrizione, fine a sé stessa, ma rappresenta e certifica – conclude – la volontà di arrivare alla soluzione del problema. Nel ricordare che l’Ugl ha firmato soltanto l’accordo al Mise perché aveva richiesto garanzie alternative occupazionali che dovevano concretizzarsi nella realizzazione di questi progetti, ad oggi diciamo che questo è stato disatteso”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here