Autobus inaccessibili per disabili e non vedenti, clamorosa protesta davanti telecamere Rai

 
0
Bus urbani sotto verifica per assicurare il trasporto anche ai disabili

Gela. E’ un vero e proprio braccio di ferro quello dei disabili contro le istituzioni. Nel mirino il trasporto garantito ad un prezzo ritenuto inutile per le barriere architettoniche insistenti.

Appuntamento in piazza Mattei, davanti ad una delle fermate dell’autobus. Un operatore dell’Ast ha provato a spiegare che tutti i bus dono dotati di pedane per l’accesso dei disabili ma è un servizio inaccessibile perché non c’è nessun operatore che può montarla.

All’interno i non vedenti non saprebbero quando scendere perché alle fermate non c’è nessun segnale audio, come ha dimostrato alle nostre telecamere Giuseppe Damante. Tutto ripreso anche dalle telecamere della Rai, presente con un operatore.

Anche per muoversi in città usa un campanellino che gli segnala eventuali ostacoli.

Ai disabili è stato chiesto un euro per chilometro. Una cifra ritenuta esosa da Paolo Capici, che da anni ha attuato una battaglia per avete servizi efficienti e prezzi contenuti. La protesta si è poi spostata al Comune, dove i disabili ed i loro familiari hanno incontrato i quattro candidati a sindaco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here