“Farruggia gioca con due mazzi di carte”, Cascino: “In aula non ha sostenuto le misure”

 
0
Per Cascino l'opposizione si è dimostrata incoerente

Gela. “L’opposizione gioca con due mezzi di carte. Le dichiarazioni del consigliere comunale Virginia Farruggia non corrispondono al suo voto in aula”. Anche il consigliere comunale di “Un’Altra Gela” Vincenzo Cascino si mette tra le fila della maggioranza, che rivendica l’approvazione dei pef e della Tari sui rifiuti, con le esenzioni agli esercenti colpiti dalle restrizioni. “Sulle agevolazioni previste dalla Tari Farruggia si è astenuta e poi parla di difesa degli esercenti – aggiunge Cascino – se voleva veramente difenderli, perché non ha votato in maniera netta. Invece, ha preferito scrivere sui social e rilasciare dichiarazioni, che non corrispondono alle sue decisioni in aula. La maggioranza, invece, si è schierata con l’amministrazione comunale e ha voluto che le esenzioni Tari, praticamente totali per le utenze commerciali, venissero approvate fin da subito. Rispetto ad altri Comuni, anche della provincia di Caltanissetta, abbiamo fatto molto di più. L’amministrazione è ben conscia dei problemi che quotidianamente si concentrano sulle attività commerciali e l’abbattimento della Tari è un passo importante. Siamo stati trasparenti, spiegando che sulle utenze domestiche ci saranno aumenti fino ad un massimo del sedici per cento, ma allo stesso tempo si lavorerà per individuare risorse finanziarie, utili a ridurre questi costi per gli utenti. Il resto, è solo strumentalizzazione politica”.

I pro-Greco, seppur presi di sorpresa dall’arrivo in aula dei pef e della Tari, hanno comunque risposto alle richieste dell’amministrazione e ora dovranno dimostrare di avere i numeri anche per i prossimi atti finanziari, già previsti in consiglio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here