Maggioranza spaccata, accuse reciproche e “correnti”: Sammito, “vertice verrà convocato”

 
1
Sammito valuterà con Greco la data per il vertice di maggioranza

Gela. L’ultimo “svarione” in casa Greco si chiama antiracket, con un duro attacco che il gruppo di “Una Buona Idea”, che fa riferimento al vicesindaco Terenziano Di Stefano, ha riservato al neo amministratore della Ghelas Multiservizi Francesco Trainito. Le affermazioni dell’imprenditore, nettamente contrariato da quanto dichiarato dal commissario antiracket Annapaola Porzio, sono state ritenute “gravissime” dai vertici del movimento “civico”, con i quali il manager della municipalizzata ha condiviso il percorso elettorale, a supporto del sindaco. Ma le divergenze non mancano tra i pro-Greco, a partire dallo stop alle nuove nomine in giunta. Il sindaco ha deciso di evitare altre fibrillazioni e ha congelato le soluzioni che portano all’ex consigliere Cristian Malluzzo e all’ex assessore Giuseppe Licata. Ci sono ruggini tra gli alleati del sindaco e si vedono tutte. Romina Morselli di “Un’Altra Gela” (gruppo di riferimento dell’avvocato) ha bocciato il vertice di maggioranza proposto da Vincenzo Cascino, ritenendolo poco utile, se servisse a verificare solo il toto nomine. Tanti si guardano con diffidenza tra i banchi dell’alleanza e le “correnti” si fanno sempre più forti. Dem e una parte dei “civici” hanno avviato un dialogo parallelo e anche qualche anima di centrodestra potrebbe decidere di guardarsi intorno, aggregando altri “rinforzi”. Il confronto, però, pare che ci sarà. Il presidente del consiglio comunale Salvatore Sammito, da lunedì, verificherà la disponibilità del sindaco ad incontrare tutti i suoi consiglieri. “In realtà, era già mia intenzione concordare con il sindaco una data utile – dice il presidente – bisogna solo capire quando fissare la riunione e farla combaciare con i tanti impegni istituzionali. Spero, si possa arrivare ad un incontro prima di giovedì, quando in aula arriverà il rendiconto 2018, un atto finanziario molto importante”.

Il sindaco deve sistemare tanti incastri, che la nomina di Trainito alla Ghelas non ha contribuito a rendere più agevoli. Anzi, la chiamata dell’imprenditore ha smosso ancora di più le acque, già decisamente agitate. “Incomprensioni? Ci sono in ogni famiglia e si possono risolvere – dice Sammito – basta incontrarsi e parlare. Non possiamo disunirci, la città non lo capirebbe”. Sammito preferisce tenere toni bassi, ma la maggioranza del sindaco rischia di sbandare, nonostante i numeri “bulgari”.

1 commento

  1. Miscaticcilla siete alla frutta, mi dispiace Totò tu sei una persona perbene,il sindaco Greco non è cosa.
    È succube dei soliti ig…noti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here