Vendetta passionale a colpi di martello in testa, scattano due arresti

 
0
Giuseppe e Simone Rinella

Gela. Due persone sono state arrestate dai carabinieri per tentato omicidio. Per una vendetta scaturita da motivi passionali avrebbero brutalmente colpito alla testa un uomo con un martello da fabbro. L’episodio si è verificato la notte del 24 luglio dello scorso anno. Gli arrestati sono Giuseppe e Simone Rinella. 

Determinante è stata la testimonianza della stessa vittima, che ha fornito agli organi inquirenti una descrizione dettagliata degli uomini che quella notte lo hanno aggredito e colpito ripetutamente alla testa, usando un martello da fabbro. La persona offesa venne colpita al capo ed in altre parti del corpo, subendo la frattura di alcune ossa del cranio. L’aggressione avvenne in una via del centro storico, nel cuore della notte.

La procura ha acquisto elementi ritenuti fondamentali per chiedere l’arresto dei due presunti aggressori. Ad avvalorare la tesi dell’accusa anche le dichiarazioni di alcuni testimoni e alcune conversazioni telefoniche registrate con i familiari della vittima.

Alla base della ritorsione una vendetta per motivi passionali. I due arrestati si trovano adesso reclusi presso la casa circondariale di Gela.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here