Base gas Eni in bilico, sindacati ufficializzano richiesta incontro al ministero per evitare stop

 
0
In Regione si è tenuto un vertice operativo sulle Zes

Gela. Martedì prossimo, i segretari provinciali di Filctem, Femca e Uiltec si riuniranno, per ufficializzare le loro richieste, compresa quella di un tavolo al ministero, nel tentativo di sbloccare la proroga Via, che al momento ha stoppato i lavori preliminari della base gas di Enimed. Senza proroga, l’investimento rischia di saltare. Si tratta della fetta più consistente degli importi annunciati dalla multinazionale, già dopo la firma del protocollo di intesa di cinque anni fa. I manager dell’azienda l’hanno spiegato agli stessi sindacati, nel corso dell’ultimo vertice tenutosi in città. Senza base gas, l’emorragia occupazionale dell’indotto potrebbe essere senza soluzione, mettendo in difficoltà anche gli equilibri del diretto. I cantieri della green refinery sono in fase di conclusione e i lavori della base a terra vengono ritenuti strategici per ricollocare gran parte del personale. “Chiederemo ufficialmente alle segreterie nazionali di provvedere, ottenendo una riunione ministeriale – dice il segretario provinciale Femca Cisl Francesco Emiliani – non escludiamo altre iniziative. A settembre, potremmo riunire il consiglio di fabbrica”. L’investimento che rientra nel progetto “Argo-Cassiopea” non lo vuole perdere neanche l’amministrazione comunale, che allo stesso tempo sembra intenzionata a chiedere ulteriori forme di risarcimento “sociale” all’azienda, a causa di tassi di mortalità e patologie che non cessano di preoccupare.

Emiliani e i segretari provinciali di Filctem e Uiltec, Gaetano Catania e Maurizio Castania, aspettano inoltre una convocazione dal municipio. L’assessore allo sviluppo economico Terenziano Di Stefano e il sindaco Lucio Greco, che di recente ha partecipato ad un vertice alla Regione insieme ai manager del cane a sei zampe, hanno intenzione di avviare un dialogo costante con le parti sociali. Al momento, però, manca una data certa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here