Contenzioso per i lavori all’ex dogana, “Comune deve tasmettere gli atti all’azienda”

 
0

Gela. Il Comune, come spesso accade, non si è costituito nel giudizio. Il Tar Palermo, però, ha riconosciuto il diritto della T.R. Edil ad ottenere tutti gli atti del procedimento, che quattro anni fa venne aperto per consentire lavori all’ex dogana, sul lungomare. Da tempo, i responsabili dell’azienda, che si sono rivolti ai giudici amministrativi, avanzano richieste, anche per il riconoscimento delle somme legate ai costi del ponteggio utilizzato per gli interventi.

Tra Palazzo di Città e l’azienda è sorto un contenzioso e la società ha chiesto di accedere agli atti. I funzionari di Palazzo di Città non hanno dato seguito all’istanza di accesso agli atti, determinando un silenzio-diniego. Per i giudici amministrativi, il mancato riscontro alle richieste fu illegittimo, nonostante il successivo impegno, considerato “generico”, a recuperare gli atti, ma senza un termine certo. I giudici hanno riconosciuto il pieno diritto della società ad avere tutte le carte del procedimento, come indicato dal legale Giuseppe Cammalleri, e il Comune dovrà provvedere entro i prossimi trenta giorni. Gli interventi all’ex dogana furono decisi dall’allora amministrazione Messinese, nel tentativo di rilanciare un’area da anni in stato di forte degrado, nonostante si trovi nel cuore del lungomare Federico II di Svevia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here