“Pd radicato sul territorio”, Siragusa: “Patto per la città? Tutti dovremmo contribuire”

 
0
Siragusa durante un incontro della campagna elettorale per le regionali insieme a Di Cristina

Gela. “Il Pd, ancora una volta, dimostra di essere un partito radicato nel territorio e Di Cristina è il candidato della città”. Il segretario cittadino dem Guido Siragusa ha preso parte all’iniziativa pubblica, che il partito ha organizzato per lanciare la candidatura all’Ars dello stesso Di Cristina e per sostenere la corsa alle primarie per la presidenza della Regione dell’europarlamentare Caterina Chinnici. “Sono profili importanti e ringrazio chi ha voluto partecipare – dice Siragusa – le tante presenze dimostrano il ruolo del Pd. Sappiamo che per le regionali ci saranno tante candidature. Molte saranno solo destinate a sostenere il re di Prussia, con compiti di servizio, altre invece in liste che non avranno il seggio. Penso che la città sia consapevole dell’importanza di avere una propria rappresentanza, forte, all’Ars”. Quelle di Chinnici e Di Cristina sono candidature che diranno molto anche sullo stato di salute dei dem, che si presentano alla competizione per le regionali, dopo i due mandati dell’uscente Giuseppe Arancio. Sul piano locale, invece, i democratici non cambiano rotta. Da mesi, si ipotizza un riavvicinamento all’amministrazione comunale ma di concreto non c’è stato nulla, salvo una certa collaborazione istituzionale per i progetti e i finanziamenti. I pro-Greco soffrono per i numeri che faticano a maturare in consiglio comunale. “Io penso che la città si troverà ad affrontare partite importanti e quello dei numeri in consiglio comunale è un fattore certamente da tenere in considerazione ma non può essere l’unico. La città si giocherà la partita della Srr ma anche di una rappresentanza provinciale. Non dimentichiamo poi il Pnrr, con finanziamenti che iniziano ad essere concessi. C’è l’enorme problema della siccità nelle campagne – dice Siragusa – e riteniamo che il ciclo delle acque reflue siano una soluzione decisiva. Non si può andare avanti con un servizio idrico che ogni estate paralizza i quartieri, privi di forniture. Bisogna affrontare il deficit della portualità. Soprattutto, la città non può rimanere esclusa dalle royalties per l’estrazione del gas del progetto “Argo-Cassiopea”. Sono battaglie che tutti dovremmo affrontare, mettendo da parte le appartenenze e le legittime ambizioni”. Le parole di Siragusa riportano ad un patto per la città, indipendentemente da una presenza attiva in giunta. “Lo diciamo da almeno quattro mesi – spiega ancora – sono passati più di tre anni dall’insediamento dell’amministrazione. Non si può ritornare su ciò che è già stato fatto. Il Pd non ha mai fatto alcuna concessione all’amministrazione, da quando siamo all’opposizione. Però, in una fase come questa tutti possono dare un contributo e non possiamo limitarci agli annunci, che stancano la città. Dobbiamo porre proposte e soluzioni per affrontare le emergenze, che non si risolvono solo con i numeri in consiglio comunale, seppur importanti”.

Per il segretario dem, “la città ha bisogno di fare un passo in avanti”. “Anche in questi giorni ci stiamo accorgendo di quanto questo territorio stia perdendo in termini di investimenti – conclude – un grosso progetto sull’eolico off shore, finanziato dagli spagnoli di Acciona, toccherà il nostro territorio solo per il passaggio dei cavi sottomarini e di terra. La costruzione, invece, verrà effettuata a Punta Cugno, ad Augusta. Perché in quell’area c’è uno yard, che in città da anni chiediamo ma che non siamo stati capaci di realizzare. Le nostre aziende così sono costrette a guardare mentre il lavoro si sposta altrove”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here