Alloggi popolari occupati abusivamente, ecco come sanare la posizione

 
0

Gela. Chi ha occupato abusivamente un alloggio popolare adesso può sanare la propria posizione. Lo consente l’ultima legge finanziaria della Regione, ovvero quella dell’11 maggio scorso, che applica l’art. 63, comma 2, della L.R. n. 8/2018. Chi occupa senza titolo alloggi di edilizia economia e popolare e continua ad occuparli, può presentare richiesta di regolarizzazione a condizione che siano in possesso dei requisiti di cui alla Legge regionale 11/2002.

Una sorta di sanatoria, che però può essere sfruttata solo se l’occupazione sia anteriore al 31 dicembre 2017. La Regione ha stanziato 10 milioni di euro per sanare quei casi irrisolti.

A Gela sono decine gli alloggi occupati senza titolo da famiglie che intendono regolare la propria posizione, ma la regolarizzazione è legata a precisi requisiti.

“Bisogna risultare occupante abusivo di alloggio popolare alla data del 31 dicembre 2017 – spiegano i responsabili del Caf-Uil di via Recanati, Vacca e Bennici – avere  il possesso dei requisiti per l’assegnazione degli alloggi popolari e dimostrare  il pagamento allo Iacp dei canoni pregressi anche attraverso accordi di rateizzazione”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here