Vertice su Ipab “Aldisio”, sindacati: “Non comprendiamo assunzioni personale esterno”

 
1
I lavoratori giovedì si sono radunati davanti al municipio

Gela. La vertenza Ipab “Aldisio” non è chiusa. Lo ribadiscono i sindacati che questa mattina, in municipio, hanno partecipato ad un incontro, insieme al sindaco Lucio Greco e al commissario straordinario Giuseppe Lucisano. Dopo l’annullamento di tutti gli atti che legavano la struttura di Caposoprano alla società privata “La Fenice”, sono arrivati i licenziamenti, decisi dalla società guidata dall’ingegnere Renato Mauro. Gli operatori però chiedono di essere presi in considerazione anche nel nuovo corso della casa di riposo. I vertici sindacali di Cisl e Ugl (c’erano i segretari confederali Emanuele Gallo e Andrea Alario insieme alle Rsu) non sono contrari al ritorno ad una gestione pubblica della struttura. “Deve però essere nel segno del rispetto delle regole – dice Gallo – non possiamo accettare ritardi nei pagamenti che in passato sono arrivati a trentasei mensilità. Il sindaco ritiene che i fondi pubblici a disposizione possano assicurare una ripartenza, sotto gestione pubblica. Non sono molto convinto, ma i diritti dei lavoratori e degli ospiti devono essere rispettati”. Le scelte del commissario Lucisano hanno già creato malumori. I lavoratori “La Fenice” hanno avviato una mobilitazione. Non accettano il fatto che il commissario regionale stia assumendo personale esterno, anche a partita Iva, nonostante le stesse professionalità siano preseti tra gli operatori “La Fenice”.

“L’azienda – spiegano i sindacati – ha anche assunto personale ex Ipab. Non comprendiamo le decisioni del commissario, che sta attingendo dall’esterno. I lavoratori non possono essere penalizzati da vicende giudiziarie o da scontri politici, che non li riguardano. Non possono esserci lavoratori di seria A e B”. Greco e Lucisano hanno ripetuto che il futuro dell’Ipab “Aldisio” sarà pubblico, rispettando lo scopo storico della struttura, quello dell’assistenza a chi ha meno possibilità di accedere al circuito privato. La salvaguardia occupazionale, al momento, non è certa.

1 commento

  1. Il personale esterno sono gli ultimi arrivati e parenti dei titolari della Fenice.
    Così i sindacati possono essere Complici di illeciti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here